Intervista/2

 

clicca qui per scaricare il podcast

 

IL GIORNALISTA, dopo aver esercitato la buona pratica della PREPARAZIONE, deve dimostrare di avere anche la dote esattamente contraria. Deve saper improvvisare. Se l’intervistato dice una cosa del tutto inattesa che si configura come una notizia, allora il cronista dovrà buttare a mare la scaletta predefinita delle domande per fiondarsi su questo SPUNTO INATTESO. Le interviste hanno sempre un inizio e una fine. Ma a volta l’intervistato dice la cosa più interessante solo dopo che l’intervista formale si è conclusa. Ci sono poi casi estremi di giornalisti che fingono di spegnare la telecamera, dunque fingono di concludere l’intervista, e invece la telecamera resta accesa “a tradimento”. Una tecnica audace che permetterà di strappare all’interlocutore le parole, le ammissioni che fino a quel momento ha negato.

IL LIBRO. INTERVISTA PAPA
IL LIBRO. INTERVISTA FALLACI
IL LIBRO. INTERVISTA FALLACI (1)
IL LIBRO. INTERVISTA FALLACI (2)
IL LIBRO. INTERVISTA BATTISTI
IL LIBRO. INTERVISTA MINA
IL LIBRO. INTERVISTA PASOLINI